Camminare lentamente tra i Monti Sabini, alla scoperta dei loro tesori naturali, archeologici, storici e culturali. La Sabina naturalmente bella!

Home page

Domenica 20 maggio 2018
Escursione: Area Archeologica di Veio
Parco Naturale Regionale di Veio


Tra i più significativi ostacoli all’espansione di Roma, sin dalla sua nascita, vi è stata senz’altro la città di Veio. Questa domenica faremo un piacevole percorso nell’agro romano, tra campi coltivati e resti di questa potente città etrusca, partendo da Isola Farnese (frazione di Roma), sino all’acropoli, oggi denominata Piazza d’Armi, per poi proseguire sino alle sponde del fiume Cremera, nei cui pressi si svolse una storica battaglia nel 477 a.C. in cui fu inferto ai romani un duro colpo da parte dei veienti, con lo sterminio della famiglia dei Fabii.

«Allora la gente Fabia si presentò al Senato e fu il console a parlare per tutti i suoi: "La guerra contro Veio, come voi padri coscritti ben sapete, ha più bisogno di un impegno assiduo che del coinvolgimento di molti uomini. Voi dedicatevi alle altre guerre e lasciate che siano i Fabi ad essere nemici dei veienti. Noi ci impegniamo a salvaguardare l'autorità di Roma in quel settore. Noi intendiamo condurre questa guerra come un affare di famiglia, finanziato privatamente, mentre la repubblica non dovrà impegnare né denaro né uomini". Ricevettero grandi segni di gratitudine» (Tito Livio)

All’inizio dell’attività visiteremo il sito archeologico “Santuario di Portonaccio” (VII sec. a.c) tra i più antichi e venerati dell’Etrutria, dedicato al culto di Minerva. (ingresso 2€ che ciascuno può pagare direttamente in biglietteria).
(Rif.: ES18162) - Diff.: T/E - h: 4:00 (soste escluse) - Disl. +/- 250 mt. – Km. 11,0 circa