Camminare lentamente tra i Monti Sabini, alla scoperta dei loro tesori naturali, archeologici, storici e culturali. La Sabina naturalmente bella!

Home page


DOMENICA 17 DICEMBRE 2017
Escursione Monte Pellecchia
Monti Lucretili


I Monti Lucretili rappresentano la propaggine meridionale dei Monti Sabini. Il Monte Pellecchia (1.369 m) è la vetta più elevata dei Lucretili e consente di godere di un piacevole vedute sul Fosso di Castiglione, sul gruppo montuoso stesso, e sui gruppi dei Reatini e del Velino. Una coppia di Aquila Reale nidifica sulla parete nord del Pellecchia, con un po’ di fortuna si potrebbe avvistare. La cima è luogo di confine tra le province di Roma e Rieti e tra i Comuni di Scandriglia, Licenza e Monteflavio. Seguiremo un percorso ad anello, da Monteflavio, in parte nel bosco ed in parte scoperto. Il tragitto prevede due tratti abbastanza ripidi in salita (ed uno in discesa), che affronteremo con andatura molto tranquilla, agevolmente affrontabili da persone con un minimo di allenamento. Seguiremo il sentiero 312 sino alla vetta, passando dapprima accanto ai ruderi della Madonna del Carmine, quindi, superato a nord il Colle della Caparnassa, faremo una breve deviazione sul sentiero 312 A, sino ai resti di un aereo militare caduto nel 1960; quindi, ripreso il sentiero 312, passeremo accanto al piccolo Rifugio Casa del Pastore. Di lì il sentiero prosegue abbastanza ripido, sino alla cima. Proseguiremo lungo la piacevole cresta del monte (sentiero 312 B), sino al Pizzo di Pellecchia, per poi scendere rapidamente fino alla testa della Valle Lopa e, fiancheggiando il fondovalle (sentieri 312 A - 312 C) raggiungeremo di nuovo la Madonna del Carmine e di qui il punto di partenza. (Rif.: ES17157) - Diff.: E – h: 5-6:00 (soste escluse) - Disl. +/- 730 mt. – Km. 13,00 circa